22 ottobre 2020

“Certo le circostanze non sono favorevoli e quando mai?”

Alcune canzoni risuonano forte anche anni dopo essere state scritte.
Potete scaricare gratuitamente dal link https://www.vascobrondi.it/talismani/ una versione suonata in “Talismani per tempi incerti” di Magic Shop e Cronaca Montana che abbiamo attaccato quando ci siamo accorti che oltre a essere due canzoni che volevo suonare avevano anche più o meno gli stessi accordi.
In ogni concerto non vedevo l’ora arrivasse il momento di cantarle, lasciavano una scia quando finivano, una specie di eco e mi tornavano indietro.
Mi dicevano qualcosa di questi giorni, sono quelle canzoni che fanno tenere gli occhi aperti anche nel buio, anche quando ti sembra di non vedere niente.
Un piccolo dono per chi c’era e per chi non è riuscito a raggiungerci.

“Bisognerebbe, bisognerebbe… Bisognerebbe niente, bisogna quello che è, bisogna il presente.”

V.

Il 9 ottobre a Scandiano (RE) ci sarà l’ultima data di Talismani per tempi incerti e per questa occasione alcuni dei miei talismani si materializzeranno lì con noi sul palco.

La serata inizierà con un concerto dei Tre allegri ragazzi morti, ho pensato subito a loro per la storia che ci lega e perché li ascoltavo molto prima che diventassimo amici. Sono stati uno dei primi concerti che ho visto nella mia vita, a Copparo, in provincia di Ferrara, alla fine degli anni ’90.
Dopo quel concerto Davide Toffolo mi ha fatto un disegno su Mostri e Normali e mi ha regalato la sua maschera (mi fa un bel po’ impressione dire che è stato vent’anni fa) ed è tutt’ora uno degli oggetti a cui sono più affezionato. La maschera è sempre appoggiata sul pianoforte, mi guarda con i suoi occhi cerchiati di nero mentre suono.

Durante il mio concerto salirà sul palco con noi Massimo Zamboni che più che un Talismano è per me una specie di stella polare che mi ha indicato una direzione da seguire. Prima con i CCCP e i CSI e poi con i suoi lavori successivi. Mi ha insegnato a prendere appunti con una chitarra elettrica e a fare storia e geografia con la musica.

Ci sarà Francesco Bianconi, un’artista che ho sempre stimato e cantato tantissimo e con cui per la prima volta condividerò il palco.
Con le canzoni dei Baustelle ho scoperto un modo diverso di vedere la musica e la scrittura e tutto quello che è possibile fare in quei tre minuti e mezzo.

Ci sarà Claudia Durastanti, di cui durante il lockdown ho letto e amato prima il libro “La straniera” e poi la traduzione di “Brevemente risplendiamo sulla terra” di Ocean Vuong e che con il suo lavoro e la sua scrittura, mi viene da dire con la sua voce, è stata proprio un accompagnamento di quel periodo.

Un altro “talismano recente” è stata Margherita Vicario che credo abbia un grande talento e la capacità rara di scrivere canzoni piene di dettagli e piene di vita. E ci stiamo inventando qualcosa da cantare insieme per quella sera.

Per finire ci sarà Paolo Cognetti che in questi anni oltre che un talismano con i suoi libri, da Sofia si veste sempre di nero a Le otto montagne, è diventato anche un grande amico con cui condivido momenti di scrittura e di esplorazioni tra i sentieri di montagna e le strade di Milano.

Ci vediamo lì.
V.

Prevendite aperte al link https://www.boxerticket.it/per-gli-invisibili-scandiano/

Tutte le informazioni le trovate su sull’evento facebook https://www.facebook.com/events/3338635116230123.

La serata rientra nel programma di eventi “GLI INVISIBILI” organizzati dalla Regione Emilia Romagna a sostegno dei lavoratori dello spettacolo

Quest’estate non avevo previsto di suonare ma poi sono arrivate un paio di belle occasioni per rivedersi e la dimensione intima che in questo caso non è una mia richiesta strana ma una condizione necessaria, l’idea di queste sonate per pianoforte, violoncello e chitarre distorte e la possibilità di condividere le cose che sto leggendo e di ritrovarsi dopo questo periodo assurdo, sono state un richiamo irresistibile.

Mischiare alle mie canzoni altre canzoni che ho sempre ascoltato e scritti che mi sono rimasti dentro e tornati in mente come anticorpi in questi tempi di incertezza.
Incontrarsi, ritrovarsi nello stesso luogo fisico. Riportando fuori i corpi in posti stupendi, tutti insieme responsabilmente come diceva più o meno un vecchio film!

A presto! Buoni giorni!

V.

  • No upcoming events scheduled yet. Stay tuned!